DAL MAR IONIO ALLA MURGIA MATERANA

Taranto


L'area di Taranto, una delle più antiche colonie della Magna Grecia fondata dagli Spartani nell'VIII secolo a.C., è una terra multiforme, un mosaico di ambienti naturali dissimili ma armoniosamente legati tra loro, il punto di approdo di culture diverse che nei secoli hanno lasciato tracce importanti del loro passaggio (chiese, castelli, palazzi, resti di antiche civiltà) e che oggi compongono il ricco patrimonio culturale della zona.

Percorreremo il centro storico di Taranto (comunemente noto come Città Vecchia) alla scoperta della Cattedrale di San Cataldo, la più antica di tutta la Puglia e del Castello Aragonese o Castel Sant’Angelo con la sua pianta quadrangolare e il vasto cortile centrale. Dopo l’escursione ci trasferiremo con mini-bus da Taranto a Massafra.

Massafra


Massafra collocata ai piedi della murgia ed incastonata tra gli insediamenti della civiltà rupestre (neolitica prima e bizantina poi), fa parte dei comuni del Parco Naturale Regionale della Terra delle Gravine.

Visiteremo in bicicletta il centro di Massafra, alla scoperta del Castello Ducale, “balcone di inestimabile bellezza” che si affaccia sulla “gravina San Marco”. Successivamente oggetto di visita saranno i vari insediamenti rupestri (di origine preistorica e alto-medievale sviluppatisi durante le incursioni dei Goti e Longobardi), ed il Santuario della Madonna della Scala, situato all'interno della gravina ed accessibile tramite una maestosa scalinata di 125 gradini, che secondo la tradizione popolare non possono essere contati, in quanto il numero tenderebbe a variare a seconda che si salga o si scenda dalle scale.

Sosta con pranzo in trattoria locale o pic-nic itinerante.

Recuperate le energie necessarie pedaleremo da Massafra lungo l’area del Parco delle terre delle Gravine, un territorio incontaminato ricco di fitta vegetazione, attraversando i comuni di Palagianello (situato a circa 114 metri slm.) e Laterza (a circa a 362mstri slm. ) nota per la produzione del pane.

Matera


Arrivo a Matera (circa 400 metri slm), nota anche come la "Città dei Sassi" o la "Città Sotterranea".

Visita ai “Sassi”, considerati tra i nuclei abitativi più antichi al mondo, sono stati riconosciuti nel 1993 Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Si dividono in due quartieri: il Sasso Barisano, il rione più grande che ospita per lo più negozi, ristoranti e alberghi; ed il Sasso Caveoso, considerato il quartiere più antico che maggiormente conserva l’aspetto della città rupestre.

La visita continuerà al Parco delle Chiese rupestri, presso la Cattedrale (in pieno stile romanico pugliese edificata nel XIII secolo sullo sperone più alto della città) ed in fine nella Casa Grotta abitata sino al 1957 da una famiglia di undici persone, che farà comprendere le condizioni di vita nei sassi prima del loro abbandono forzato.

Sosta e Cena in Ristorante Tipico.

Torna indietro